Francesca Lazzaro si racconta. L’eterna lotta tra il bene e il male.

Download PDF

Lazzaro

Continua il viaggio nell’opera su Francesco De Paula. Oggi ho il piacere di ospitare uno dei personaggi più interessanti della rappresentazione sulla vita del Santo Calabrese: la donna rossa, ( interpretata da Francesca Lazzaro). Questa figura del male e della tentazione ha ottenuto notevoli apprezzamenti da parte del pubblico presente al teatro Rendano. Francesca è un’attrice dalle mille capacità e dalla tecnica raffinata. Il suo ruolo è stato uno dei più difficili in un contesto dove il  bene vince sempre. Conosciamola meglio. Buona lettura.

Grazie per il suo tempo, la donna rossa ( il personaggio da lei interpretato) è una delle figure più importanti che fa emergere la grande fede di Francesco. La lotta tra il bene e il male è eterna. Il suo talento è emerso fortemente nell’opera dell’anno. Vuole svelarci qualcosa su questa figura al servizio del male?    

 Ti ringrazio per aver menzionato il fatto del talento. È sempre bello ricevere dei complimenti per il lavoro e per le emozioni che riusciamo a trasmettere. Questo ruolo della donna rossa rappresenta sicuramente un’entità.  Non si può accostare a nessuna figura umana….è un demone. Questo profilo è associato a una figura negativa. E’ normale che questo ruolo, può destare delle antipatie, questo è sintomo che la parte è stata svolta bene e nel migliore dei modi. Questo personaggio al servizio del male rappresenta un demone. I demoni ci sono sempre stati, e anche le straordinarie entità del bene. Questo vale non solo per chi crede. Noi tutti siamo sempre costretti a combattere con i nostri demoni: emozioni, paura, sofferenza,  rancore…secondo me anche questi sono demoni.

Com’è stato per lei combattere uno dei personaggi più conosciuti d’Europa?

Sono abbastanza legata alla figura di San Francesco, da piccola  ricordo ( riflette) mi portarono al  Santuario a Paola. Rimasi colpita dall’atmosfera mistica che si respirava. Al santuario:  il silenzio, il tempo come  se rallentasse rendevano affascinante l’atmosfera.  Mi sembrava di fare tanto chiasso in un clima che forse doveva essere rispettato, questo lo dico da Francesca e non da attrice. La donna rossa è  un bel ruolo, sono contenta di averlo fatto perché è decisamente nelle mie corde.

Secondo lei, la donna rossa ( il male e la tentazione) continua ancora oggi la sua opera?

Bhe si…il male si manifesta sotto tanti aspetti. Soprattutto sotto gli aspetti emotivi, a mio parere. La paura, il rancore, il senso di cattiveria, questi sono emozioni basse, che possiamo chiamare tranquillamente demoni.

Mille grazie per la sua disponibilità.

di Omar Falvo

Lazzaro        Francesca Lazzaro

Nome: FRANCESCA

Cognome : LAZZARO

Anno di nascita: 1978

Professione: attrice

Statura (cm):  165

Capelli : biondi

Occhi : castani

Peso:  58

Taglia:  42/44

Corporatura:  formosa

Lavori :

-2016 Attrice nello spettacolo “Francesco de Paula l’Opera” per la regia di Marco Simeoli,presso Teatro A.Rendano.

-2015 Attrice presso la compagnia  teatrale “I Delittuosi”.

-Ottobre 2014: Laboratorio teatrale  “voce e respiro” con l’attrice Gabriella Rusticali.

-2014 Spettacoli teatrali “Gli innamorati” e “Il lungo viaggio”, a cura della compagnia teatrale “Scena nuda”. Laboratorio teatrale per bambini 8/11. Laboratorio teatrale per adulti 18/25.

-2013/2014 Attrice presso la compagnia “I delittuosi : cene con delitto”.

-2013  Spettacolo teatrale tratto dal racconto di  Corrado Alvaro “Coronata”, a cura della compagnia “Scena nuda”.

-2008-2012, Insegnante di dizione e recitazione/ animatrice di fiabe.

-2006-2007, spettacolo teatrale  “Il cuore a sud”, per la regia di Lello Naso

– 2005, conseguimento del diploma d’Accademia d’Arte Drammatica della Calabria.

– 2004, spettacolo  teatrale “A Giarra” di Luigi Pirandello per la regia di Walter Manfrè.

-2003, spettacolo teatrale  “Le Donne Al Parlamento” di Aristofane, per la regia di Walter Manfrè.

– 2002,  spettacolo teatrale  de  “ l’Orestea”  di Eschilo, per la regia di Livio Galassi.

– 2000, spettacolo teatrale  “Le Trachinie” di Sofocle, per la regia di Paolo Giuranna.

– 1999, spettacolo teatrale  “ Sogno Di Una Notte Di Mezza Estate” di William Shakespeare, per la regia di Stefano Marcucci.

– 1996, spettacolo teatrale “ L’importanza di chiamarsi Ernesto” di Oscar Wilde per la regia di Ninetto Romeo.

Formazione :

-Anni: 1992-1993-1994,corso di laboratorio teatrale presso la sede del Teatro Elastico.

Il corso comprendeva: Laboratorio di mimo, Corso di dizione e recitazione, Laboratorio di canto jazz con spettacoli di fine anno quali: “La Patente” di Luigi Pirandello, un recital di poesie di vari poeti francesi tra i quali: “Francois Villon”, “Charles Boudelair” accompagnato da un concerto di musica jazz.

-Anni:-2000-2001-2002-2003-2004, allieva dell’ Accademia D’arte Drammatica della Calabria con conseguimento diploma rilasciato dalla stessa.

– Laurea in Scienze della Formazione

In Accademia ho frequentato i seguenti corsi: corso di acrobatica e clownerie con docente Flavio Colombaioni. Corso di dizione con docenti: Giovanni Diotajuti, Claudia Giannotti, Corrado Veneziano.

Corso di educazione musicale con i docenti: Stefano Marcucci, Pino Cangialosi. Corso di teatro danza con le docenti: Daniela Bonsch, Silvia Vladiminsky, Elisabeth Sjostrom. Corso di educazione alla voce con i docenti: Francis Pardeilhan, Maria Teresa di Clemente, Jan Gedroyc. Corso di commedia dell?arte con il docente Piergiorgio Fasolo. Corso di recitazione, con i docenti: Alejandra Manini, Antonio Fattorini, Cathy Marchand, Dimi De Delphes, Franco Però, Livio Galassi, Maurizio Gueli, Tonino Pulci, Alvaro Piccardi, Claudio Puglisi, Edoardo Siravo, Gianni Conversano, Jan Englert, Luciano Lucignani, Paolo Giuranna. Corso di storia del teatro  con i docenti: Giuseppe Lacquaniti, Giuseppe Amoroso. Corso di  trucco scenico con la docente: Flavia Zama.

Lingue parlate :italiano

Dialetti conosciuti : calabrese, siciliano, romanesco un po’ e, comunque, abbastanza flessibile ad ogni cadenza, anche straniera.

Lingue conosciute : inglese, discreta conoscenza. Francese, discreta conoscenza. Tedesco, livello scolastico

Hobbies : Musica, lettura, personal computer.

Leave a Reply