Il Neolitico in Sardegna, tracce ad Anela

unnamed 1
Il Neolitico antico (6000-4000 a.C.) segna una svolta importante in Italia e in particolare in Sardegna sicuramente nella parte nord della Sardegna esisteva gia da quell’epoca un popolo dedito all’ agricoltura addomesticamento e allevamento degli animali.

17 1280Ad Anela in provincia di Sassari ci sono le prove, dell’ orgogliosa e antica origine, per la presenza sul territorio di alcuni nuraghi, costruzioni poco conosciuti ma molto importanti in poche parole le piramidi sarde costruzioni antichissime, e i domus de janas tombe preistoriche scavate nella roccia tipiche della Sardegna prenuragica. Si trovano sia isolate, che in grandi raggruppamenti (Prossimo approfondimento). 
Ad Anela la storia non finisce qui, Al di sopra del centro abitato si trovano le rovine di una chiesa romanica dedicata a san Giorgio di Aneletto, anno 1100 cinque secoli dopo l’insediamento bizantino. Tra i tanti monumenti da visitare c’è la Funtana Noa, fontana in granito al centro del paese, e una caratteristica torre, entrambe del 1886. Prossimamente altri approfondimenti.